La storia di Juicy Couture

Juicy Couture è senza dubbio il brand più femminile tra la lista di marche offerte da JD Sports e oltre alla sua estetica frizzante ed audace ha anche una storia molto curiosa alle sue spalle. Vuoi scoprirla? Continua a leggere questo articolo sulle origini di Juicy Couture.

La necessità aguzza l’ingegno

Gela Nash-Taylor e Pamela Skaist-Levy erano due colleghe che lavoravano in una boutique di Los Angeles e nel 1988, quando Gela rimase incinta, non riusciva a trovare niente che si adattasse al suo nuovo corpo. Così le due si unirono per creare una linea di abbigliamento premaman.

Il successo non durò molto così spostarono l’interesse sui capi basic mettendo a punto la t-shirt perfetta. Basandosi su quattro criteri principali (vestibilità, composizione, comfort e colore), lanciarono un modello di maglietta a maniche corte con scollo a V in 26 colorazioni sotto l’etichetta Juicy Couture.

Tuta nera da donna in velluto Juicy Couture
Tuta fucsia da donna in ciniglia Juicy Couture

In seguito alla superazione della crisi economica degli anni ‘90, la gente aveva voglia di spendere e spandere per articoli costosi o quanto meno dall’apparenza vistosa e luxe. Per questo motivo le due designer scelsero di aggiungere ‘Couture’ al nome del brand, proprio per dare l’idea di una linea esclusiva, premium e alla moda.

L’esito fu travolgente e presto lanciarono la nuova linea di capi basic che comprendeva felpe, pantaloni sportivi e top. Le tute costavano ben 155$, un prezzo non economico ma comunque accessibile e potenzialmente alla portata di tutti.

Marketing all’avanguardia

Le tute Juicy Couture sono state l’emblema della moda anni ’90 e 2000, indossate da tutte le celebritá tra cui Paris Hilton, Jennifer Lopez, Lindsay Lohan e Britney Spears diventando un vero e proprio fenomeno della moda informale americana e non.

A quei tempi Gela e Pamela, le fondatrici del brand, non avevano abbastanza budget per promuovere il marchio in maniera tradizionale comprando spazi pubblicitari sulle riviste quindi decisero di regalare alcuni capi delle loro collezioni ai VIP.

Vestito da donna con cappuccio Juicy Couture
Top e shorts da donna Juicy Couture

I paparazzi seguivano e fotografavano questi personaggi famosi che indossavano appunto le tute Juicy Couture finendo su tutti i tabloid a livello internazionale; in questo modo il brand si fece una gran pubblicità semplicemente investendo l’equivalente del prezzo di costo della produzione del capo ed una piccola spesa di spedizione.

Questa tecnica di marketing non ti sembrerà nulla di nuovo, vediamo continuamente influencer su Instagram con #gifted, #suppliedby o qualsiasi altro hashtag simile. È normale regalare un prodotto ad una persona con molti follower per ottenere visibilità di rimando. Ma è normale adesso, 30 anni fa non lo era e le fondatrici di Juicy Couture furono tra le prime ad approfittare di questa opportunitá.

I capi iconici

Come abbiamo già spiegato, Juicy Couture è un brand frizzante, appariscente e vistoso. Le sue tute in velluto sono il simbolo della moda anni ’90 e 2000 e adesso, con il ritorno dello stile retro, sono nuovamente disponibili per dare quel tocco fashion anche agli outfit più sportivi.

Velluto e ciniglia sono i tessuti che meglio rappresentano l’estetica del brand, mentre strass e brillantini formano il logo Juicy Couture che rifinisce la collezione con un tocco glamour inconfondibile.

Bikini nero da donna Juicy Couture
Bikini grigio da donna Juicy Couture

Da JD Sports puoi trovare tutta la collezione Juicy Couture, ideale per le ragazze che vogliono stare comode senza rinunciare al glamour. Adesso disponibili anche i nuovi bikini per l’estate ?

Share

LEGGI ANCHE

SNEAKERS l Editor

Footwear ispirato al futuro con le adidas Originals ZX22

La tua collezione di sneakers ha bi...

-->

SNEAKERS l Editor

50 Anni di Nike

Stiamo celebrando i 50 anni di Nike...

-->

SNEAKERS l Editor

Le scarpe estive ideali da sfoggiare nel 2022

Non indosseresti mai un berretto di...

-->

SNEAKERS l Editor

NMD V3: scopri la nuova visione adidas Originals

SNEAKERS l Editor

Differenze tra le Nike Dunk e le Air Jordan 1

Anche se sono passati 35 anni dal l...

-->

SNEAKERS l Editor

Il comfort arriva dal futuro con le Ozweego Knit

Le