Bucket hat: scopri i segreti del must-have dell’estate

Le riviste di moda dicono che sia l’accessorio più difficile da indossare ma è il cappello preferito di modelle, star e influencer ed è anche l’accessorio must della stagione. Avete capito di cosa stiamo parlando? Sì, è proprio lui: il bucket hat.

Ormai è ufficiale: il bucket hat si conferma il cappello dell’estate 2020. Dopo essere arrivato su Instagram, grazie al supporto di It-girl e celebrities e persino in passerella, questo accessorio è riuscito a conquistare proprio tutti. Basta guardarsi intorno, infatti, per capire che da piccola mania, oggi l’ossessione per il classico cappellino da pescatore è diventata una cosa seria.

cappello da pescatore

Vale la pena conoscere un po’ di storia: da dove proviene questo cappello e perché va così di moda? Se una volta il bucket hat proteggeva pescatori e contadini da pioggia e vento, ora completa i tuoi outfit street. Mentre prima faceva parte delle divise army, ora è troppo cool se lo abbini al tuo ultimo acquisto di JD Sports. Se in passato era considetato “da rapper”, ora è per chi non ha paura di osare.

Il bucket hat non è certo un evergreen, anzi. Ci sono occasioni in cui completa il look alla perfezione, dando quel tocco casual ma ricercato spesso difficile da ottenere. Ma per indossarlo occorre qualche consiglio, giusto per evitare l’effetto turista on the road, rapper in tour o militare off-duty.

bucket hat

Un po’ di storia

Il cappello da pescatore (le cui varianti includono il cappello da pescatore e il cappello da campagna irlandese) è un cappello dal bordo ampio e inclinato verso il basso. Di solito è realizzato in cotone resistente, in tessuti come denim o tela, o in lana pesante come tweed. A volte possiede degli occhielli di metallo posizionati sulla corona che favoriscono la ventilazione.

Si pensa che il cappello da pescatore o bucket hat sia stato introdotto intorno al 1900. Originariamente realizzati in feltro di lana o tessuto di tweed, questi cappelli erano indossati dagli agricoltori e dai pescatori irlandesi come protezione dalla pioggia, perché la lanolina della lana non lavata (grezza) li rendeva impermeabili. A partire dagli anni tra le due guerre in poi, questi cappelli irlandesi cominciarono ad essere usati in campagna perché, una volta piegati, potevano stare dentro la tasca del cappotto. Se il cappello cadeva nel fango, poteva essere pulito facilmente con una spugna umida e persino rimodellato usando il vapore.

bucket hat cappello

Il moderno cappello a secchiello deriva da un cappello tropicale in cotone verde oliva rilasciato all’esercito americano durante la guerra del Vietnam. Questi cappelli leggeri sono diventati popolari tra i civili dopo essere stati usati per proteggersi dal sole negli sport come la pesca.

Durante gli anni ’60, il bucket hat veniva indossato dai membri della sottocultura Mod ed è stato in quel periodo che è diventato un accessorio moda femminile, rimanendo popolare fino agli anni ’70, anche tra gli uomini. Fu indossato in particolare dal personaggio di Sean Connery in Indiana Jones e l’ultima crociata nel 1989.

Il bucket hat divenne popolare tra i rapper negli anni ’80 per poi essere consacrato re assoluto della moda anni ’90. Più di recente, è riemerso in passerella dopo essere stato sfoggiato da celebrità come Rihanna.

cappello da pescatore nike

Al cinema, Raoul Duke, l’alter ego di Hunter Thompson interpretato da Johnny Depp, indossa un cappello da pescatore beige nel film Paura e delirio a Las Vegas del 1998.

Ron di Grand Theft Auto V indossa un cappello a secchiello marrone scuro con una striscia rossa, bianca e blu sull’orlo.

Bucket hat: dalle campagne irlandesi ad accessorio moda

Il bucket hat è diventato un accessorio moda a tutti gli effetti negli anni ’60 e con successive riproposte sia nella moda di strada che in passerella. Oggi è imprescindibile per andare ad un festival e piace ai fan di band come Sticky Fingers, The Stone Roses, King Gizzard & the Lizard Wizard, Oasis e Yung Lean, Courteeners.

Come indossarlo

Estivo, da abbinare con il costume da bagno

Le modelle abbinano il bucket hat con il costume da bagno. Perché in effetti questo cappello è perfetto per il mare e la spiaggia, insomma per le vacanze. In più, ha una certa connotazione street, che aiuta a smorzare un bikini molto appariscente o troppo sexy: renderlo parte del vostro summer look 2020 potrebbe essere un’ottima mossa.

bucket hat adidas

Romantico, nelle tonalità pastello

Il bucket hat è molto versatile ed è perfetto da indossare con una maxi t-shirt e le sneakers bianche. Sta bene anche con i vestiti a fiori, ma anche con gli shorts e la canotta. Insomma, è proprio un must assoluto da sfoggiare in ogni occasione.

Al prossimo festival musicale

Le influencers ci insegnano che ci sono delle regole molto precise per ottenere un perfetto look da festival e da concerto open air. Soprattutto se lo abbinate alla nuova tendenza neon: una tecnica vincente per conquistare tutte le It-girl che affollano i party più cool. Provare per credere.

E tu? Hai già trovato il tuo bucket hat? Sappi che da JD Sports non mancano le proposte dei tuoi brand preferiti. Corri a dare un’occhiata!

Share

LEGGI ANCHE

FASHION l Editor

La storia di New Era e le leghe professionistiche americane

Buon 100° anniversario New Era! Eb...

-->

FASHION l Editor

I migliori vestiti per l'estate

Conosciamo bene il dramma del dover...

-->

FASHION l Editor

GUESS x J Balvin: ecco l’attesa collezione piena di colori

‘No son ni Reebok ni son Nike’ ...

-->

FASHION l Editor

Tendenza Neon: outfit con stile

Preparatevi perchè quest’anno la...

-->

FASHION l Editor

Nicce: scopri la nuova collezione

Con la sua nuova collezione, Nicce ...

-->

FASHION l Editor

Come scegliere la taglia giusta per neonato e bambino

Avevamo appena finito di comprare i...

-->